Tipica suocera cinese? no, grazie.

Se avete una domenica libera e capitate a Shanghai vi consiglio di fare una passeggiata nel parco vicino a Piazza del Popolo. Mica per il parco eh, che è uguale a mille altri con i cespugli a parallelepipedo e gli alberi con i tronchi pitturati di bianco, ma per la fila di ombrelli aperti a terra.

Nessuna manifestazione, solo la nuova usanza di trovare il genero o la nuora perfetta. Si chiama infatti il mercato del matrimonio, ma mica ci sono le persone fisiche per un incontro stile appuntamento al buio. Troppo facile! A far da guardia al CV attaccatto all’ombrello non ci sono i soggetti interessati (per nulla) ma parenti o amici preoccupati (molto).

Preoccupati per cosa? Nella società tradizionale cinese un cittadino deve studiare, lavorare, sposarsi e fare figli. E’ responsabilità e dovere del cittadino. Ma quando il cittadino è troppo impegnato a lavorare, non è interessato a queste cose, è timido o altro, che succede? Ci pensano, appunto, i genitori a combinare gli incontri.

Siccome i genitori solitamente non sono pratici con la tecnologia, alcuni volontari si sono organizzati cosi: ci si ritrova la domenica al parco e ognuno mostra in bella vista il CV del/della single.

Dettagli molto importanti sono:

  • Residenza (se è Shanghai è piu facile che i figli poi potranno iscriversi ad una buona scuola e la residenza non si aggiorna facilmente come in Italia)
  • Livello di studio (meglio se Master o Phd)
  • Stipendio mensile (si, viene dichiarato tutto per essere più appetibile)
  • Proprietà immobiliare/i
  • Auto
  • Altezza/Peso
  • Solo in caso di bella presenza, alcuni mettono anche la foto

Sono andata a fare una passeggiata in quel parco, mannaggia alla mia curiosità, e indovinate un pò? Una signora con il CV del figlio sull’ombrello mi ha chiesto se stavo cercando marito.

Volevo risponderle “guardi, secondo la società cinese alla mia età dovrei gia essere sposata con due figli, non penso di essere un buon partito” e aggiungere “Tipica suocera cinese? no, grazie”.

Perchè no? perchè una tipica suocerca cinese si aspetta che tu sappia cucinare, giusto per la cronaca, i ravioli cinesi che faccio a capodanno hanno la forma di dinosauro. Una tipica suocera cinese si aspetta che tu la rispetti sempre e sappia fare buon viso a cattivo gioco. Per il mio carattere, se mi stai antipatica e non andiamo d’accordo, ti sto più lontana possibile. E se la Terra non è abbastanza grande possiamo considerare anche il volo nello spazio, mi servirebbero solo 28 milioni di dollari, Mr Bezos mi sente?

La tipica suocera cinese si aspetta che a scegliere il nome del nipote (possibilmente maschio perchè cosi porta avanti il cognome della famiglia) sia lei. No, no, non credo proprio.

Nella tradizione cinese, il figlio che si sposa torna a casa, mentre la figlia che si sposa andrà a far parte di una nuova famiglia. Una volta sposata dovrei chiamare i miei suoceri mamma e papà.

Se ti sposi con un cittadino cinese in Cina non sposi solo la persona, ma l’intera famiglia.

Ah poi, per fortuna ci sono le eccezioni!

E la storia continua…